BRIGHT NIGHT 2020 https://nottedeiricercatori.pisa.it/

Anche per quest’anno, così difficile per tutti ed estremamente doloroso per molte persone, l’Area della Ricerca del CNR di Pisa ha ritenuto doveroso partecipare all’evento europeo Bright Night 2020, la notte dei ricercatori e delle ricercatrici, per dare un segnale positivo di ripartenza. Rispetto al passato, il Covid19  ha obbligato a qualche cambiamento organizzativo: la data dell’evento principale è stata posticipata a venerdì 27 Novembre. è stato progettato e realizzato un nuovo format, rispettoso delle regole  dettate dal DPCM, che sfrutta al meglio la tecnologia. Il concetto è: “se il pubblico non  può andare dal ricercatore, il ricercatore andrà dal pubblico” ….sempre in modo virtuale.È stato creato un sito web (nottedeiricercatori.pisa.it) che consentirà al pubblico e alle scuole di scegliere i contenuti di interesse come seminari preregistrati, webinars (seminari in diretta), visite guidate nei laboratori dei vari istituti, ricette di Scienza, e mini-Ted. Tutto questo sarà disponibile anche sul canale Youtube dell’Area della Ricerca del CNR di Pisa (https://www.youtube.com/channel/UC1vIEBWtn9HQxy4JofTvHCg) e sui canali social di Bright Toscana, degli Istituti del CNR di Pisa e del programma radiofonico Aula 40 (https://www.facebook.com/RadioAula40)L’Unione Europea ha deciso che il tema di Bright 2020 sia la SOSTENIBILITÀ ECONOMICA E SOCIALE; le 5 tematiche su cui esso si articola rappresentano tutte le attività di ricerca che si svolgono nell’Area:                                  

  • Un mondo migliore per tutti!
  • Per una comunità sostenibile
  • Ricerca ... in salute!
  • Futuri-amo
  • Sosteniamo il pianeta

Il nuovo format ha richiesto da parte dei ricercatori dell’Area un massiccio lavoro di squadra per scegliere gli argomenti di interesse e per preparare le riprese e tutta l’infrastruttura necessaria a raggiungere il pubblico che avrà piacere di collegarsi.Particolare attenzione è stata dedicata alla realizzazione di presentazioni brevi e accattivanti, che utilizzassero un linguaggio semplice e diretto, senza tuttavia banalizzare i contenuti, per intrattenere e divertire anche i più giovani con le “questioni” scientifiche. Negli eventi in diretta sarà possibile l’interazione con lo speaker attraverso domande che potranno essere raccolte nei commenti dei canali social.L’Istituto di Chimica dei Composti OrganoMetallici (ICCOM) partecipa con tre seminari: “Cibo...non solo calorie!”, che ci mostrerà come il cibo, oltre ad essere fonte di energia, abbia diverse funzioni nel nostro organismo; “Gli enzimi: molecole fantastiche!”, che ci farà conoscere le molteplici attività di queste particolari molecole biologiche, e “ChimicAmaTerra”, che illustrerà come la chimica non sia un nemico, ma una enorme risorsa per il nostro pianeta. Si potrà poi partecipare virtualmente ad un esperimento in laboratorio col “reattore MVS”, una tecnica che consente di ottenere catalizzatori altamente efficienti e selettivi, per processi a basso impatto ambientale, e infine, per i più giovani, fra le Ricette di scienza ci saranno alcuni brevi e divertenti esperimenti, che potranno anche essere replicati a casa. Ricercatrici dell’Istituto contribuiranno inoltre a un webinar del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa, con cui condividono un laboratorio di Risonanza Magnetica Nucleare, intitolato “I nuclei atomici: nucleare ma non troppo”.